Taglio Boschi

Autorizzazione al taglio dei boschi

Si tratta di autorizzazioni che vengono rilasciate dall'Unione Montana del Montefeltro per effettuare il taglio dei boschi  ai sensi della L.R. Marche n. 6 del 14/02/2005
Premesso il divieto di riduzione di superfici boscate esistenti, ovvero la trasformazione dei boschi di altra qualità di coltura nonché la conversione dei boschi di alto fusto in ceduo e dei cedui composti in cedui semplici o matricinati, i tagli boschivi sono autorizzati con riferimento alle prescrizioni di massima di polizia forestale (PMPF)  emanate dalla Giunta regionale con DGR 2585/01 dalla Unione Montana nei territori dei Comuni di

  • Belforte all'Isauro
  • Carpegna
  • Frontino
  • Lunano
  • Macerata Feltria
  • Mercatino Conca
  • Monte Cerignone
  • Monte Grimano Terme
  • Piandimeleto
  • Pietrarubbia
  • Sassocorvaro Auditore
  • Tavoleto

L’autorizzazione va richiesta nei seguenti casi
•    Taglio bosco d’alto fusto --> di ogni superficie (per sup. superiori a 2000 mq con obbligo di progetto);
•    Taglio bosco ceduo invecchiato --> di ogni superficie (con obbligo di conversione all’alto fusto se sussistono le condizioni ecologiche);
•    Taglio bosco ceduo non a regime --> di ogni superficie;
•    Taglio bosco ceduo a regime --> per una superficie continua ed accorpata superiore ad Ha 2. (per ceduo a regime si intende un ceduo non invecchiato e con una dotazione di matricine inferiore a 180 piante per ettaro;)
•    diradamenti, sfolli ed altre cure colturali per una superficie continua ed accorpata superiore ad Ha 2;
•    conversione a castagneto da frutto dei cedui a prevalenza di castagno;
•    interventi di cui all’art.30 comma 5 sui castagneti da frutto coltivati;
•    interventi di cui all’art.30 comma 6 sui castagneti da frutto abbandonati.

Per tagli boschivi di dimensioni limitate, l’autorizzazione può essere sostituita da una dichiarazione di inizio lavori.
In particolare in base all’art. 3 delle PMPF, la Dichiarazione di inizio lavori può essere utilizzata nei seguenti casi:
•    taglio di utilizzazione di un bosco ceduo a regime fino ad una superficie continua ed accorpata di 2 ettari;
•    diradamenti, sfolli ed altre cure colturali fino ad una superficie continua ed accorpata di 2 ettari;
•    utilizzazione di superfici inserite in un piano economico o d’assestamento regolarmente approvato ai sensi dell’art. 130 del R.D.L. n. 3267/23 e dell’art. 137 e seguenti del R.D.L. 16 maggio 1926, n. 1126.
•    taglio e rimozione ceppaie di piantate produttivo-industriali;
•    interventi sui castagneti da frutto coltivati di cui all’art.30 comma 3;

Come
Si può richiedere apposita autorizzazione per tutti i tagli boschivi o presentare la dichiarazione di inizio attività per le operazioni di cui sopra presentando domanda al Servizio Territorio dell'Unione Montana (come da fac-simile allegato – modello unico), corredato dalla seguente documentazione:
1.    Planimetria catastale delle particelle oggetto di taglio;
2.    Visure catastali aggiornate;
3.    Copia di un documento di riconoscimento dell'avente titolo alla presentazione della dichiarazione di taglio, in corso di validità.
4.    Progetto per taglio di maturità per boschi d’alto fusto superiori a 2000 mq;
5.    Versamento a beneficio della Unione Montana effettuato tramite la piattaforma Pago PA dal seguente link:

Pago PA clicca qui

con la seguente causale: "Spese istruttorie per rilascio Autorizzazione taglio boschivo”. Le somme da corrispondere sono le seguenti:

  • Presentazione DIA per taglio boschi e piante secche LR 6/2005 €. 5,00
  • Istanze con rilascio di AUTORIZZAZIONE taglio boschi di neoformazione, alto fusto e cedui invecchiati-LR 6/2005 €.25,00

6.    Marca da bollo da 16,00 per il rilascio dell’autorizzazione;

Tempi
Autorizzazione: 60 giorni dalla data di presentazione della domanda di taglio da parte del proprietario o di un suo incaricato ed a seguito di opportuno sopralluogo da parte dei funzionari dell'Unione Montana ;
L’autorizzazione ha validità nell’anno solare di presentazione della domanda ed è prorogabile di un ulteriore anno presentando apposita richiesta coma da modello allegato (modulo proroga tagli autorizzati);
Dichiarazione inizio attività: Va presentata almeno 30 giorni prima dell’esecuzione degli interventi, a cura del proprietario o di un suo incaricato.
Nei 30 giorni disponibili l'Unione Montana può sospendere il procedimento allo scopo di eseguire gli accertamenti ritenuti necessari, dandone comunicazione all’interessato ed al Comando Stazione Forestale.  
La dichiarazione di inizio attività ha validità per due stagioni silvane ed è prorogabile di una ulteriore stagione silvana presentando apposita richiesta coma da modello allegato (modulo proroga tagli denunciati)

Dove

Unione Montana del Montefeltro - Servizio Territorio - Piazza Conti, 1 - 61021 Carpegna (PU)

Tel. 0722 - 727003 - 04

Fax 0722 – 77732

Quando

Lunedi - Mercoledì - Venerdì 15:00 - 19:00

Dott. Andrea Gigliotti
Email: serv.agriforestali@unionemontana.montefeltro.pu.it

Normativa

Legge forestale regionale n. 6-2005 e smi

DGR 1732 del 17_12_2018 - PMPF

Prescrizioni di massima e Polizia forestale Marche

Modelli di domanda

dichiarazione per taglio bosco

dichiarazione per continuazione taglio bosco

domanda taglio bosco

modello autorizzazione taglio piante

modello comunicazioni piante protette secche

tariffe 2022

 

 

torna all'inizio del contenuto